Marca TLD .com vs (seconda parte): Come possono i marchi beneficiare di un dominio .brand? | Search Engine Watch

Nella prima parte di qualche settimana fa, abbiamo discusso di quale marca TLD (domini di primo livello) sono, che i marchi hanno presentato domanda per loro, e il motivo per cui potrebbe essere importante. Oggi, daremo uno sguardo approfondito ai potenziali benefici per le marche, ed esplorare le sfide TLD marca potrebbe aiutare a risolvere. Contenuti prodotto in associazione con Neustar. Recap: quali marche stanno facendo Tech centrale elettrica Google ha riunito i contenuti provenienti da più di 19 blog esistenti sotto lo stesso tetto a www.blog.google, e questo sito è ora corporate blog di Google. Ha inoltre implementato www.environment.google, che ospita informazioni sulla sostenibilità ambientale e il lavoro della società, così come i suoi obiettivi futuri. Servizi finanziari marchi hanno seguito l'esempio, con la home page del Regno Unito banca Barclays, per esempio, ora disponibili sul www.home.barclays invece che l'URL barclays.com storicamente utilizzato. Statisticamente, più della metà di tutti i domini di primo livello del marchio rientrano in entrambi i mercati verticali finanziarie o tecnologiche. Altri marchi riconoscibili tra cui Canon hanno anche fatto la transizione. Forse cercando di separare ulteriormente le sue proposizioni marchio globale e regionale, Canon ha spostato la sua homepage canon.com/global globale per global.canon. TLD di marca sono generalmente popolare tra le grandi multinazionali – oltre il 40% dei domini di primo livello marchi sono stati richiesti da aziende Fortune 500, tra cui BMW, che ora mostra la sua visione per i prossimi 100 anni a www.next100.bmw. Altre aziende che utilizzano domini di primo livello includono Dell, Deloitte, Nike, NFL, Chanel, Microsoft, Audi e molti altri. .brand: i benefici Quando domini di primo livello generici (gTLD) come .guru e .ninja sono stati autorizzati dalla Internet Corporation per nome ed i numeri assegnati (ICANN), c'era molto dibattito sui potenziali benefici di SEO. Un esempio notevole e tanto pubblicizzato era www.coffee.club, che si è classificata a pagina uno di noi SERP per 'Coffee Club' appena una settimana dopo il lancio. Tuttavia, Google si è affrettato ad annullare la speculazione di gTLD favoritismi nelle sue classifiche. Nel mese di luglio 2015, le tendenze per i webmaster analista John Mueller ha pubblicato un post per Webmaster Central Blog di Google dal titolo 'la gestione di Google di nuovi domini di primo livello ", per chiarire malintesi gTLD circostanti. Lo ha fatto in due brevi frasi: "I nostri sistemi trattano nuovi gTLD come gli altri gTLD (come .com e .org). Le parole chiave di un dominio di primo livello non danno alcun vantaggio o svantaggio in cerca. "In altre parole, seconda indovinando algoritmi di ricerca di Google è diventata un'impresa inutile. Allora, perché sono così tanti grandi marchi saliti a bordo? Ebbene, un TLD .brand ha diversi altri vantaggi che lo rendono una prospettiva attraente. 1. Web usabilità Shorter, gli URL più semplici sono più memorabili e più facile da capire. Rimozione del .com significa che il nuovo URL contiene informazioni più salienti in uno spazio più piccolo, e davanti carica l'URL con le informazioni più importanti per primo. Questo rende la destinazione del collegamento più chiaro, che richiede al lettore di spendere meno sforzo per capirlo. Ad esempio, quando la navigazione verso il sito web di Microsoft, un utente è probabile che già sapere quale marca o il prodotto che stanno cercando. Così il più importante informazioni pezzo è la parte del sito web in cui siete. Il nuovo URL www.surface.microsoft fornisce queste informazioni in modo più efficiente e più intuitivo rispetto, ad esempio, www.microsoft.com/surface. Questo può sembrare banale, ma quando si tratta di web usability, queste piccole differenze sono cruciali. Google stessa ha pesato in con il suo numero uno pezzo di consulenza per la struttura di URL: mantenere il più semplice possibile. Semanticamente URL significativi sono altrettanto importanti come quelli semplici – entrambi fanno gli URL più user-friendly. Avere una breve, URL significativo può migliorare i tassi di click-through di condivisione collegamento. In confronto, complicati, URL insignificanti sono scoraggiante per gli utenti in quanto non indicano chiaramente la loro destinazione. Un altro vantaggio di URL .brand è semplicemente riducendo la lunghezza dell'URL. Maggiore creatività 'prima del punto' significa meno dettaglio è richiesto con molteplici tagli e percorsi lunghi a seguito del dominio di primo livello. URL brevi vanno spesso di pari passo con una maggiore classifiche, anche se ci sono altri fattori in gioco. Rand Fishkin, capo del sito web SEO Moz, spiega struttura degli URL migliori pratiche in questa risposta Quora: Brands differenziazione 2. marca sono sempre alla ricerca di modi per distinguersi dalla concorrenza. TLD generici come .info e .cafe raggiungere questo in una certa misura, ma un TLD .brand consente ad una società di possedere realmente la sua presenza sul web, e contribuisce a creare un'esperienza unica per i clienti che utilizzano il loro marchio ogni volta. Cosa c'è di più, la limitata disponibilità di .brand TLD temporaneamente aiutare i marchi si differenziano da quelli che non è riuscito ad acquistare loro. Con solo circa 600 marche firmato e un secondo turno applicazione non è prevista per un altro paio di anni, in possesso di un dominio di primo livello .brand è diventato una sorta di distintivo di onore e un potenziale vantaggio competitivo. 3. Microsites Infine, .brand TLD sono perfetti per la creazione di micrositi per singoli prodotti, servizi o eventi. Compartimentazione in questo modo dà marche maggiori possibilità di ottimizzare e personalizzare l'esperienza degli utenti che atterrano sul sito. Un esempio speculativa sarebbe stato il prossimo lancio di iPhone, che probabilmente hanno un proprio microsito dedicato. Questa risorsa permette ad Apple di controllare strettamente il modo in cui rotolano fuori il loro prodotto on-line, e dà loro un unico, informazioni-pesante, e l'URL condivisibile – che potrebbe essere qualcosa di simile a www.iphone8.apple. Coloro che prendono cura di nomi di proprietà e dominio intellettuale di Apple sarà sollevato non doversi preoccupare della disponibilità dei domini in futuro o mantenere i nomi dei prodotti in silenzio per paura di perdere fuori o costosi buy back. 4. sicurezza e protezione per grandi marchi, siti web copycat sono una seria preoccupazione. Una esperienza negativa su una falsa versione del sito web di un brand in grado di nuocere alla reputazione del originale, nonostante il marchio non avendo la mano nella sua creazione. A salvaguardia .brand URL che l'offerta del marchio chain, offrendo una garanzia per i clienti che sono su un sito web autentico. Come il marchio gestisce tutti i domini di secondo livello, solo il marchio si può utilizzare il proprio dominio di primo livello. Questa è una buona notizia per i marchi che si basano molto sulla fiducia dei consumatori, come quelli nel settore dei servizi finanziari e le industrie tecnologiche. Non è una sorpresa, quindi, che più della metà di tutti i domini di primo livello del marchio rientrano in queste verticali – .sony, .google e .dell sono solo alcuni esempi. Andando avanti … La strada è lunga per TLD .brand, ma certamente sembra essere benefici significativi per le marche e consumatori. Per ulteriori informazioni, unirsi al nostro webinar ospitato da ClickZ Intelligenza, Neustar e dotate di altri esperti del settore provenienti da Major League Baseball e VaynerMedia il 28 febbraio alle 02:00 EST / 11:00 PT. Parleremo tutto quello che c'è da sapere su TLD di marca, esplorare la loro storia, i benefici, le limitazioni, le implicazioni e tutto il resto. Clicca qui per registrare il vostro interesse. Il contenuto è stato prodotto in associazione con Neustar. Clicca qui per leggere le nostre linee guida sui contenuti di collaborazione. Vista e le opinioni espresse in questo articolo non riflette necessariamente il parere di ClickZ.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *